RFK EUROPE - Defending Human Rights In This World
  • en
  • it

Comunicati Stampa (News)

Si è concluso il Corso di Formazioni per Dissidenti al RFK Training Institute

Comunicati Stampa (News)


La legge anti LGBTI da poco approvata in Uganda legalizza la discriminazione violando gli standard umanitari

Comunicati Stampa (News)


Kerry Kennedy e Cecilia Wikström portano lo spettacolo teatrale sui diritti umani al Parlamento Europeo

Comunicati Stampa (News)


All’avvocato egiziano Ragia Omran il RFK Human Rights Award 2013

Comunicati Stampa (News)



Comunicato Stampa

Il premio venne istituito per la prima volta nel 1984, per onorare i difensori dei diritti umani nel mondo ed avviare una strategica partnership con l’RFK Center

(21 Novembre 2013 | Washington, DC) - La signora Ethel Kennedy, moglie di Robert e fondatrice del Robert F Kennedy Center for Justice and Human Rights (RFK Center), ha presentato l’avvocato egiziano per i diritti umani Ragia Omran, premiando il suo lavoro ed impegno verso la tutela dei diritti umani in Egitto. La Omran, figura innovativa per il progresso dei diritti delle donne e per la soppressione dei tribunali militari contro i civili, è stata candidata al premio nel marzo 2013 per il suo ventennio di attivismo ed eletta vincitrice il 24 giugno, su un totale di 111 candidature.

La cerimonia si è svolta nella Kennedy Caucus Room al Russell Senate Building di  Washington D.C., con la giornalista Soledad O’Brian come presentatrice.

“Con devozione e coraggio, Ragia Omran è spesso la prima ad arrivare nelle carceri, commissariati di polizia, corti e sedi di Procure militari e civili. “Centinaia di attivisti pacifisti devono ringraziarla per aver garantito con successo il loro rilascio e per aver difeso i loro diritti di libertà, di parola ed associazione”, ha dichiarato Kerry Kennedy, Presidente del RFK Center. “E’ un faro di speranza per tutte le donne d’Egitto e una campionessa del movimento mondiale per i diritti umani. Siamo fieri di onorarla del 30esimo premio annuale”.

“Robert Kennedy e la sua famiglia hanno ispirato la mia vita. Da loro abbiamo ereditato l’idea che una persona può creare cambiamento all’interno di una comunità e che questo può infine trasformare il mondo”, ha detto Ragia Omran, premio RFK per i diritti umani 2013. “E’ con grande onore ed umiltà che accetto questo premio a nome di tutti quei coraggiosi Egiziani che si sono battuti prima di me e di quelli che hanno lavorato al mio fianco”.

Come membro trainante di numerose organizzazioni egiziane per il i sostegno legale, Ragia Omran ed i suoi colleghi del Front to Defend Egypt Protesters hanno rappresentato centinaia di civili sottoposti a processi militari, una crescente tendenza in Egitto susseguita  alla destituzione del Presidente Hosni Mubarak.

Ragia Omran ha già ottenuto notevoli vittorie dagli sforzi di promuovere uguaglianza e giustizia. È membro del No to Military Trials for Civilians Campaign, fondato nel 2011 allo scopo di fornire supporto legale ai detenuti e perorare la causa contro il ricorso a processi militari per Egiziani civili. Un anno dopo il lancio della campagna, il gruppo è stato riconosciuto per il suo impegno ad aumentare la consapevolezza comune sulla questione riguardante i processi civili e militari che dipendono dall’Emergency Law egiziana.

Inoltre, per più di un ventennio, la Omran si è occupata della difesa dei Diritti delle donne in Egitto. Nel 1995, ha sostenuto la Egyptian Female Genital Mutilation (FGM) Task Force che ha dichiarato illegale la pratica di mutilazione dei genitali femminili negli ospedali pubblici in Egitto, nazione in cui il 91 per cento delle donne è vittima di tale pratica.

Attualmente, è un membro della New Woman Foundation (NWF) che opera per difendere i diritti sociali, politici, economici e culturali delle donne, e che è stato uno dei primi gruppi ad affrontare pubblicamente ol tema della violenza contro le donne in Egitto, all’inizio degli anni Novanta. NWF sta attivamente sostenendo una crescente partecipazione delle donne alla vita sociale ed a quella del governo egiziano costituitosi di recente.

L’RFK Center fornisce supporto continuo ed a lungo termine a Ragia Omran per il sostegno legale e di iniziative strategiche volte ad accrescere la sua competenza su una gamma di questioni relative ai diritti umani, dai diritti delle donne e la difesa dei protestanti, alla soppressione dei tribunali militari per i civili.

###

Il Robert F. Kennedy Human Rights Award.

Ogni anno, dal 1984, il RFK Center premia con il “RFK Human Rights Award” uomini e donne che, riflettendo lo spirito e l’eredità morale di Robert F. Kennedy, dedicano la propria vita ai diritti e alle libertà fondamentali e affrontano con coraggio i pericoli che derivano dalla loro difesa.

I “Laureates” vengono scelti attraverso uno scrupoloso processo di selezione da parte di una giuria indipendente composta da esperti nel campo dei diritti umani e ricevono supporto economico e sostegno per un periodo di sei anni.

Il RFK Center si fa carico delle loro istanze promuovendo campagne di sensibilizzazione, petizioni, e azioni di advocacy rivolte alle istituzioni governative nazionali ed internazionali e agli organi giurisdizionali deputati alla tutela dei diritti inviolabili dell’uomo.

Il Robert F. Kennedy Center non offre solo un contributo monetario alle cause dei Laureates ma instaura con loro anche delle partnerships strategiche. Tra i vincitori degli ultimi anni Librada Paz (Stati Uniti, 2012); Frank Mugisha (Uganda, 2011) e Abel Barrera Hernández (Messico, 2010).


Il Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights.

Fondato nel 1968, il Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights (RFK Center) opera per realizzare il sogno di Robert F. Kennedy di un mondo più giusto e pacifico. Negli anni il RFK Center ha premiato giornalisti, autori e attivisti per i diritti umani che, mettendo in pericolo la propria vita e correndo gravi rischi personali sono in prima linea a livello nazionale e internazionale per la difesa dei diritti umani. Collaborando con defenders coraggiosi, il progetto Partners for Human Rights (PHR) costituisce il dipartimento legale, di advocacy e capacity building del RFK Center. Combinando un approccio giuridico e attraverso partnership di sei anni, con i Laureate vincitori del RFK Human Rights Award e altri attivisti, il dipartimento PHR sfrutta le sue competenze legali, le sue risorse e il prestigio per perseguire obiettivi di giustizia sociale nel mondo.

Il Robert F. Kennedy Center è una organizzazione no profit.


Ragia Omran

Ragia Omran per vent’anni è stata in prima linea nel movimento dei diritti umani in Egitto. Nel 1994 ha fondato e guidato una campagna femminile di successo che ha fatto sì che la pratica della mutilazione genitale femminile negli ospedali pubblici fosse giudicata illegale.

Al culmine della primavera araba, quando in molti si chiedevano come le energie emerse potessero essere utilizzate per promuovere durevoli diritti civili e politici, Ragia ha fondato la Almasry Alhurr Movement per la partecipazione politica e la responsabilità di governo. Come membro del Front to Defend Egypt Protesters ha rappresentato legalmente centinaia di civili sottoposti a processi militari ed è membro di punta di alcune organizzazioni egiziane all’avanguardia per l’advocacy legale come: la New Woman Foundation,  impegnata sui tema della procreazione e la partecipazione politica delle donne; l’Hisham Mubarak Law Center, che rappresenta le vittime di tortura, arresti e detenzioni arbitrarie e il No to Military Trials for Civilians Campaign, organizzazione impegnata per chiedere la fine dei processi militari di civili egiziani.


Contact: 

Meaghan Baron, Phone: (917) 284-6352, Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.




Kerry Kennedy lancia un appello per aiutare le vittime del tifone Hayan

Comunicati Stampa (News)


I vincitori degli RFK Book e Journalism Awards premiati a Washington, D.C.

Comunicati Stampa (News)


Il RFK Center pubblica il rapporto sulla crisi dei diritti umani nel Sahara occidentale

Comunicati Stampa (News)


Attachments:
Download this file (NowhereToTurnLoRes.pdf)Nowhere to Turn857 Kb

Gli Stati Uniti annunciano un'innovativa bozza di risoluzione sui diritti umani in Sahara Occidentale

Comunicati Stampa (News)

Santiago Canton ha riferito presso il Parlamento Europeo le analisi del RFK Center sul Sahara Occidentale e lo stato dei campi per rifugiati Sahrawi.

Comunicati Stampa (News)


Attachments:
Download this file (WSBrussels022813.pdf)Communique de Presse177 Kb

Il Marocco deve investigare sulle denunce di tortura e trasferire i casi riguardanti i saharawi a tribunali civili.

Comunicati Stampa (News)


Attachments:
Download this file (FrenchPRWSTorture.pdf)Communiqué de presse184 Kb

Pagina 1 di 13

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
FacebookTwitterFlickrYouTubeRSS Feed
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner